ANGELA DE BIASE

BLOG

Chi sono

Nasce a Giuliano in Campania il 7 marzo 1963.

Frequenta il Liceo Artistico di Aversa, si diploma all'Accademia di Belle Arti di Napoli dove segue i corsi del maestro Gianni Pisani e dello storico d'arte Giorgio Di Genova.

 

La sua attività artistica segue percorsi precisi che approfondisce fino all'esaurimento delle motivazioni che hanno stimolato tale ricerca.

Il suo percorso pittorico - scultoreo può essere diviso in capitoli:

 

 

1° Materico informale  (1980 - 1989)

2° Strutture mentali  (1989 - 1995)

3° Percorsi variabili  (1980 - 2014)

4° Memoria storica

5° Corpi cromatici

6° Bande acromatiche

7° Tempo della pittura

8° Giochi matematici

 

 

 

 

 

 

 

ANGELA DE BIASE

 

 

COLLETTIVE

 

• "Territori della pittura", Aversa (CE), 1984

• "Femmes Refugies", Salone dell'O.N.U., Ginevra, 1985

• Galleria "Taide", Salerno, 1985

• "Temperature flegree", Baia (NA), 1985

• Internazionale di Arte Contemporanea - "Prima Visione", Milano, 1987

• "Ucronia - 33 artisti europei a Torino", Torino, 1987

• "Biennale giovani", Faenza, 1988

• Internazionale di Arte Contemporanea, Milano, 1989

• Internazionale di Arte Contemporanea, Chicago (USA), 1990

• "Paesaggi 3", Galleria Nuove Colonne Spe, Ferrara, 1993

• "Arte Prima", chiesa di S. Carpoforo, Milano, 1993/1994

• "Immaginaria 1994", Milano, 1994 - Opera segnalata dalla critica

• "Maschere" artcaffè Milano, 2013

• "Proposta - colletiva" Galleria Capricorno, Napoli, 2013

• "Inside People" collettiva , Milano, 2014

• "Extraangel, under the wings" Milano art studio 38, 2014

• "Il rock non muore  mai" Palazzo Parente, Aversa,  2014

• "Fuori aula" Urbino, 2014

• Concorso Mirabilia, Bologna

 

 MOSTRE PRINCIPALI

 

• "Caffè Voltaire", Firenze, 1984

• Galleria "La Roggia", Pordenone, 1984

• Galleria "Spazio Uno", Maddaloni (CE)

• "Ristrutturazione", Spazio d'Ars, Milano, 1993

HANNO SCRITTO DI ANGELA DE BIASE

 

Enzo Battarra, Enzo Di Grazia, Angela Vettese,

Lea Vergine, Flavio Caroli, Grazia Chiesa,

Michele Buonuomo, Cristina Guerra.